Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Scartamento ridotto’

Pubblicato il 29 aprile 2009, ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2010

Le ferrovie a scartamento sono quelle la cui distanza tra i binari è minore della standard (1435 mm). In Italia, le ferrovie a scartamento ridotto hanno distanza tra i binari pari a prevalentemente a 1000 mm nel nord (scartamento metrico) e a 950 mm nel centro, sud e isole.

Ferrovia del Renon (BZ) - Foto da wikimedia

Ferrovia a scartamento metrico del Renon (BZ) – Foto da wikimedia

Le ferrovie a scartamento ridotto hanno costi di costruzione più bassi e una maggiore adattabilità al terreno rispetto a quelle a scartamento normale: ad esempio permettono raggi di curvatura minori, il che le rendono di più facile adattamento ai territori montuosi.

Spesso le ferrovie a scartamento ridotto vengono associate all’idea di treni vecchi un po’ nostalgici, ma ci sono ferrovie a scartamento ridotto con un parco modernissimo, come nel caso della Ferrovia Trento-Malè che si è di recente dotata di Minuetti elettrici a scartamento metrico.

Trentino Trasporti - ETi 400 Foto © Cori da www.skyscrapercity.com

Trentino Trasporti – ETi 400 a scartamento ridotto Foto © Cori da http://www.skyscrapercity.com

In scala N lo scartamento normale corrisponde a 8,97 mm (che viene arrotondato a 9 millimetri, da cui il nome della scala – N come Neun, Neuf, Nove, Nine…). I binari della scala Z (i Miniclub di Märklin) hanno scartamento da 6,5 mm, che riportato in scala 1:160 dà una misura di 1040 mm: una ragionevole dimensione per lo scartamento ridotto di scala N! Per contro, i binari in scala N (9mm) e TT (12 mm) sono usati dai modellisti H0 per i loro scartamenti ridotti, chiamati H0e e H0e. 9 mm in scala 1:87 equivalgono a 78,3 cm al vero: quindi si tratta di uno scartamento submetrico, mentre 12 mm corrispondono a 104,4 cm e vanno bene per modellare lo scartamento metrico.

Per la scala N sono ufficialmente definite le sorelle minori chiamate Nm (in Europa) e Nn3 (in USA) per le quali possono essere usati i binari della scala Z. Se trovare i binari è semplice e relativamente economico, trovare il materiale rotabile adatto lo è molto meno. Vi sono dei produttori specializzati negli scartamenti ridotti (ed esempio specializzati nella riproduzione della fantastica Rhätische Bahn – quella del Bernina – una ferrovia così bella da essere entrata a far parte del partimonio dell’umanità dell’Unesco!) ma i prezzi sono stratosferici…

Scala Nm - Rhätische Bahn Ge 6/6 II di WestModel

Scala Nm – Rhätische Bahn Ge 6/6 II di WestModel

Questi sono i link di alcuni produttori:

Lemaco produceva bellissimi modelli anche in scala Nm, ma ora (rilevata da Lematec) non lo fa più.

Alcuni siti Web dedicati alla scala Nm:

In scala Nm la tedesca N-Tram ha prodotto anche dei modelli a cremagliera.

Ci sono scartamenti ancora minori, come il 4.5 mm della Ne (Nn2 negli USA) corripondente al vero a scartamenti di 750-850 mm. Il produttore giapponese Bandai ha introdotto la scala ZZ (1:300) e ha binari di 4,8mm (ma credo siano binari di plastica, senza scambi, e il treno va a batteria).

Ancora più piccolo è il 3,75 mm della Ni/Nf (I per industria, f per Feld, campo) prodotti questi ultimi dalla ditta Railino e corrispondenti al vero ad uno scartamento di 600 mm. Sempre Nf è la produzione di Hammerschmid.

Feldbahn di Hammerschmid. Si noti la differenze in dimensione con il vagone merci a scartamento normale!

Feldbahn di Hammerschmid. Si noti la differenze in dimensione con il vagone merci a scartamento normale!

La lista completa degli scartamenti modellistici nelle varie scale è definita da una delle Norme Europee di Modellismo Ferroviario: la NEM 010. Vedi anche la tabella su modellismoferroviario.it che riporta anche alcune scale non a norma NEM.

A Silandro (BZ) nel 2008 si è svolta una mostra dedicata allo scartamento ridotto nel modellismo. I “proceedings” sono in rete: come è ovvio, quasi tutto era in H0e: in Nm c’erano solo i due plastici RhB  di Rino Danzico e Silvio Carcano. Quest’ultimo aveva vinto il Premio Muzio della ASN nel 2000 per la categoria “rimorchiate” proprio per una vettura RhB.

Carro passeggeri RhB linea Bernina di Silvio Carcano. Si notano i ganci Märklin Z.

Carro passeggeri RhB linea Bernina di Silvio Carcano. Si notano i ganci Märklin Z.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: