Feeds:
Articoli
Commenti

Benvenuto su “Scalaenne – NOTE SPARSE” che ha per tema treni e ferrovie, specie italiane, e la loro modellazione in Scala N.

Dai un’occhiata all’Indice, potresti trovare altre cose interessanti!
Vuoi ricevere una e-mail quando viene pubblicato un nuovo articolo? Iscriviti! A destra c’è un box per registrarsi.

Chiunque è libero di copiare, riadattare, distribuire o trasmettere i contenuti di questo blog, a patto che fornisca indicazioni della provenienza, e fatti salvi i copyright delle opere di terzi qui citate o riprodotte (Questo blog ha licenza Creative Commons CC-BY).

Modifiche recenti a post preesistenti:

I post su questo blog sono “vivi”, nel senso che vengono costantemente aggiornati qualora ci siano novità di qualche tipo relative ad argomenti già pubblicati. Qui vengono elencate le principali modifiche apportate ad articoli pre-esistenti nell’ultimo periodo:

Aggiornamenti meno recenti sono listati qui

Gotthardloks

Pubblicato il 27 maggio 2017 

Sono molte le locomotive che vennero progettate per l’ardita linea del Gottardo, e che per questo vennero, almeno per qualche periodo, denominate “Gotthardlok”. Le passiamo in rassegna in questa nota.

Le prime risalgono all’epoca dell’apertura della linea (1882), quando vennero costruite a Esslingen le D 3/3 di seconda serie, che pur essendo assai simili a quelle di prima serie (delle Bourbonnaise che ricordano le nostre FS Gr.215) erano rispetto a queste un po’ più pesanti e potenti.(la prima serie delle D 3/3 predata il Gottardo, risalendo al 1874). Si trattava di macchine a due cilindri esterni con una potenza di 600 CV (441 kW) e raggiungevano una velocità massima di 55 Km/h. Erano in servizio presso la GB: Gotthard Bahn Gesellschaft, società costituita nel 1871 e liquidata nel 1911 quando venne assorbita dalle SBB, fondate nel 1902.

GB D 3/3 di seconda serie (n.53), foto da wikimedia, archivio Arthur Mayer

Continua a leggere »

Pubblicato il 20 maggio 2017

La nostra narrazione della storia delle Littorine FIAT non può mancare menzionare quelle destinate all’estero per ferrovie a scartamento maggiorato rispetto allo standard.

Abbiamo già raccontato che un’automotrice FIAT a benzina si spinse in un viaggio dimostrativo di 12.000 km fino e attraverso la Russia toccando Mosca, Leningrado (San Pietroburgo) e Sochi sul Mar Nero.

Percorso del viaggio in Russia della Littorina

Dopo questo viaggio di propaganda, automotrici FIAT del 1935 (Progetto FIAT 023) furono acquistate dall’URSS. Ovviamente nel viaggio dimostrativo la Littorina dovette essere adattata al più largo scartamento sovietico, ed altrettanto dovette essere per quelle poi vendute all’URSS. Purtroppo di queste non sembra esserci alcuna documentazione, né fotografica né tecnica. Si sa che erano assai simili alle ALb80: stessa lunghezza e stessi motori, ma con numero di posti ridotto a 72 ed ovviamente con scartamento da 1524 mm.

Quelle “russe” però non furono le uniche littorine a scartamento “grande”, perché alcune furono vendute anche alla Spagna e al Brasile: di queste parliamo in questa nota.

Una Littorina FIAT Spagnola

Continua a leggere »

Pubblicato il 13 maggio 2017

Abbiamo già trattato le carrozze FS di tipo Z in tre note: le Eurofima, le Z1 A e B, e le Z1 BH. E’ giunto il momento di occuparci dei Bagagliai Tipo UIC-Z1.

Abbiamo visto come nella seconda metà degli anni ’80 le FS abbiano deciso di investire in modo importante sul nuovo tipo di carrozze, le Z1, con le quali comporre treni veloci (capaci di correre a 200 Km/h) di prima e seconda classe, sia per il servizio interno che internazionale. Quando nel 1987 fecero il secondo ordine di Z1 che portava il numero delle stesse a 360 unità, si decise di complementare il parco con i necessari bagagliai, e ne vennero ordinati 40: furono le ultime carrozze bagagliaio entrate in servizio sulla rete nazionale.

Come le vetture che accompagnavano, erano abilitati ai  200 Km/h ed avevano carrelli Fiat a collo di cigno (F85 a-1). La marcatura fu 61 83 95-90 100-139.

Figurino del bagagliaio UIC-Z

Figurino del bagagliaio UIC-Z

Avevano un compartimento per il capotreno dotato di aria condizionata, un ampio vano per i bagagli, un compartimento per supportare la logistica della ristorazione basata su carrelli che venivano condotti lungo il treno per offrire snack e bevande ed una ritirata. Erano percorsi da un corridoio laterale.

In anni relativamente recenti, con l’eliminazione del servizio “bagaglio appresso” da parte delle FS, i bagagliai sono scomparsi dalle composizioni. Trenitalia offre oggi un servizio sostituivo chiamato “Bagaglio Facile” che permette l’invio di bagagli porta a porta, in convenzione con un corriere (TNT) che opera su gomma… I bagagliai esistenti sono quindi stati accantonati o riciclati per altri servizi. Gli Z sono in parte stati riutilizzati per trasporto biciclette, in parte attribuiti alla divisione Unità Tecnologica Materiale Rotabile (UTMR), mentre alcuni sono stati usati trasformati in vagoni infermeria, o usati per il treno esposizione viaggiante.

Le Livree

Bigrigio

Bagagliaio Tipo UiC-Z 51 83 95-90 117-7 D a Firenze nel 2004 - Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Bagagliaio Tipo UiC-Z 51 83 95-90 117-7 D a Firenze nel 2004 – Foto © Ernesto Imperato da trenomania

51 83 95-90 115-9 D - Foto © Rinaldo Portalupi da fotoferrovie.info

51 83 95-90 115-9 D – Foto © Rinaldo Portalupi da fotoferrovie.info

Bagagliaio Z bigrigio attrezzato per trasporto biciclette. Foto © Ernesto Imperato, Firenze 2004 de Trenomania

Bagagliaio Z bigrigio attrezzato per trasporto biciclette, lato corridoio. Foto © Ernesto Imperato, Firenze 2004 de Trenomania

Bagagliaio Zeta 1988 - 61 83 95-90 120-9 D Foto © Raffaele Bonaca da trenomania - Roma 1994

Bagagliaio Zeta lato corridoio – 61 83 95-90 120-9 D Foto © Raffaele Bonaca da trenomania – Roma 1994

Cisalpino

Alcune unità (le 106, 198, 114, 130, 133) vennero assegnate alla società italo-svizzera “Cisalpino” fino allo scioglimento della stessa.

Carrozza bagagliaio D, tipo Z1 - Foto © wsc da www.trainzitaliafoto.com

Carrozza bagagliaio D, tipo Z1 – Foto © wsc da http://www.trainzitaliafoto.com

L'altro lato della carrozza bagagliaio - Foto © xslv da www.trainzitaliafoto.com

L’altro lato (corridoio) della carrozza bagagliaio – Foto © xslv da http://www.trainzitaliafoto.com

Vista di coda della zzarrozza bagagliaio - Foto © toni001 da www.trainzitaliafoto.com

Vista di coda della carrozza bagagliaio – Foto © toni001 da http://www.trainzitaliafoto.com

XMPR

51-83-95-90-126-8 D in livrea XMPR, Firenze 2007 - Foto © Ernesto Imperato da trenomania

51-83-95-90-126-8 D in livrea XMPR lato ritirata, Firenze 2007 – Foto © Ernesto Imperato da trenomania

51 83 95-90 025-2 , vista lato corridoio - Foto © Giulio645 da trenomania

51 83 95-90 025-2 , vista lato corridoio – Foto © Giulio645 da trenomania

Trasporto Biciclette

13 unità (103, 106, 108, 114, 129, 130, 133,134, 135, 137, 138, 139) furono attrezzate per il trasporto biciclette e contrassegnate con un logo azzurro posto sulla fiancata.

Bagagliaio Z bigrigio attrezzato per trasporto biciclette. Foto © Ernesto Imperato, Firenze 2004 de Trenomania

Bagagliaio Z bigrigio attrezzato per trasporto biciclette. Foto © Ernesto Imperato, Firenze 2004 de Trenomania

Bagagliaio Z adaattato per trasporto bici in livrea XMPR a Firenzze nel 2004 - Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Bagagliaio Z adaattato per trasporto bici in livrea XMPR a Firenzze nel 2004 – Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Infermeria

Alcune unità vennero allestite a infemeria viaggiante per i treni di pellegrini diretti verso Lourdes.

Bagagliaio Z infermeria in livrea XMPR a Firenze nel 2007 - Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Bagagliaio Z infermeria in livrea XMPR a Firenze nel 2007 – Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Altre livree

Un’unità è inclusa nel Treno esposizione viaggiante, e ha vestito le livree delle varie manifestazioni (Calabria in movimento, Treno verde, TrenoExpo)

Il convoglio "Calabria in Movimento" - Foto © da http://www.ferrovieincalabria.com/

Il convoglio “Calabria in Movimento” – Foto © da http://www.ferrovieincalabria.com/

IUC-Z D TrenoVerde 2012 - Foto © MarcoTAF da trenomania

UIC-Z D TrenoVerde 2012 – Foto © MarcoTAF da trenomania

UIC-Z D TrenoVerde 2014 - Foto © Fabrizio Caramazza da flickr

UIC-Z D TrenoVerde 2014 – Foto © Fabrizio Caramazza da flickr

renoExpo - Carrozza di servizio 51 83 95-70 197-3 nD - da youtube - video di Ferrovie.info

TrenoExpo – Carrozza di servizio 51 83 95-70 197-3 nD – da youtube – video di Ferrovie.info

UTMR

Vista l’inutilità dei bagagliai nei treni contemporanei, 17 carrozze D UIC-Z sono state trasferite alla UTMR per impieghi tecnici e sperimentali. Si tratta delle 100, 101, 102, 104, 107, 110, 112, 113, 114, 116, 117, 118, 120, 122, 123, 124 e 128.

Due bagagliai Z1 assegnati alla UTMR, entrambi lato ritirata, con due varianti di livrea. In alto la 51 83 95-90 123-5 I-FS D (foto © Marcoclaudio da trenomania). in basso il D 61 83 95-90 128-4 (foto © Ernesto Imperato da trenomania)

Due bagagliai Z1 assegnati alla UTMR, entrambi lato ritirata, con due varianti di livrea. In alto la 51 83 95-90 123-5 I-FS D (foto © Marcoclaudio da trenomania). in basso il D 61 83 95-90 128-4 (foto © Ernesto Imperato da trenomania)

Due bagagliai Z1 assegnati alla UTMR, entrambi lato corridoio, con due varianti di livrea. In alto UTMR D 61 83 95 90 128-4, in basso UTMR D 61 83 95 90 115-9. Enrambe le immagini © Ernesto Imperato da trenomania

Due bagagliai Z1 assegnati alla UTMR, entrambi lato corridoio, con due varianti di livrea. In alto UTMR D 61 83 95 90 128-4, in basso UTMR D 61 83 95 90 115-9. Entrambe le immagini © Ernesto Imperato da trenomania

Due carrozze, la 100 e la 104, sono state dedicate al l’esperimento PVTRAIN del quale abbiamo parlato in un’altra nota. A tal fine sono state dotate di celle fotovoltaiche sull’imperiale.

61 83 95 90 100-1 D PVTrain Foto © Ernesto Imperato da trenomania

61 83 95 90 100-1 D PVTrain lato ritirata Foto © Ernesto Imperato da trenomania

61 83 95 90 100-1 D PVTrain Foto © Marco Sebastiani da trenomania

61 83 95 90 100-1 D PVTrain lato corridoio Foto © Marco Sebastiani da trenomania

Imperiale di una delle due D PVTRAIN - Foto © R.Alberoni da trenomania

Imperiale di una delle due D PVTRAIN – Foto © R.Alberoni da trenomania

Una, la 197, è stata dedicata ad un altro progetto europeo: FIFTH – Fast Internet for Fast Train Hosts, e reca sulla fiancata una scritta in proposito. Sull’imperiale a centro vettura è disposta una lastra liscia. Ernesto Imperato ne ha documentato dettagli delle varie scritte su trenomania.

Carrozza FIFTH - Foto © E.Imperato da trenomania

Carrozza FIFTH – Foto © E.Imperato da trenomania

parte centrale della carrozza FIFTH

Parte centrale della carrozza FIFTH, foto © Ernesto Imperato da trenomania

Due carrozze, al 113 e la 118, sono state allestite con un gruppo elettrogeno sperimentale di emergenza per l’alimentazione degli ETR 500. Vari dettagli di scritte e disegni sono reperibile, soprattutto grazie al come sempre eccellente lavoro fotografico di Ernesto Imperato, su trenomania.

Vettura con Generatore Emergenza a Turbina - DISQS Firenze Foto © R.Alberoni (in alto, lato corridoio) e E. Imperato )in basso, lato ritirata) da trenomania

Vettura con Generatore Emergenza a Turbina – DISQS Firenze Foto © R.Alberoni (in alto, lato corridoio) e E. Imperato )in basso, lato ritirata) da trenomania

Onde e conchiglia sulla fiancata del bagagliaio-generatore. Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Onde e conchiglia sulla fiancata del bagagliaio-generatore. Foto © Ernesto Imperato da trenomania

Una carrozza è stata modificata da SVI per trasformarla nella  “PROVA FRENI”:  un veicolo destinato ad ospitare il laboratorio mobile per effettuare prove di frenatura sul veicolo. Dispone di sala strumenti, sala prove idriche, sala impianti riscaldamento – condizionamento, toilette, sala spogliatoio, sala officina, sala gruppo elettrogeno e cabina semipilota con postazione di comando freno per le operazioni di prova di veicoli.

Treno sperimentazione sistemi frenanti, con in testa la semipilota ricavata da un bagagliaio UIC-Z1. Foto del 2009 Treno sperimentazione sistemi frenanti © Marco Sebastiani da trenomania

Treno sperimentazione sistemi frenanti, con in testa la semipilota ricavata da un bagagliaio UIC-Z1. Foto del 2009 Treno sperimentazione sistemi frenanti © Marco Sebastiani da trenomania

Carrozza Sperimentazione Sistemi Frenanti, foto dal sito SVI

Carrozza Sperimentazione Sistemi Frenanti, foto da svi-spa.com

In scala N

A nostra conoscenza, la prima realizzazione commerciale di un bagagliaio di tipo z si deve as Euromodellismo che lo produsse così da permettere agli N-isti di avere un convoglio bigrigio completo: prime e seconde Roco o Arnold, con BH e bagagliaio del produttore milanese.

Euromodellismo 2004, Bagagliaio Z - foto da trenini.jimdo.com

Euromodellismo 2004, Bagagliaio Z – foto da trenini.jimdo.com

Nel 2009 vi fu la prima realizzazione del Bagagliaio Z bigrigio da parte di Pirata (art.6003).

Altro lato del Bagagliaio 6003 - dalla collezione Cristian Cicognani

Bagagliaio 6003 – dalla collezione Cristian Cicognani

Altra vista del bagagliaio Z di Pirata (art.6003)

Altra vista del bagagliaio Z di Pirata (art.6003). dalla Collezione Angioy

Bagagliaio Z di Pirata a catalogo 2009

L’altro lato del bagagliaio Z di Pirata a catalogo 2009 – art.6003

Venne realizzato anche in versione XMPR

Bagagliaio Z XMPR di Pirata - da http://trenini.jimdo.com

Bagagliaio Z XMPR di Pirata – da http://trenini.jimdo.com

Il bagagliaio bigrigio riapparve, annunciato a Novegro 2014, nel catalogo Pirata 2015 come art. 6020.

Bagagliaio UIC-Z bigrigio presentato a Novegro 2014 - dalla pagina facebook dei Pirati

Bagagliaio UIC-Z bigrigio presentato a Novegro 2014 – dalla pagina facebook dei Pirati

Si tratta di una edizione completamente rifatta, questa volta con la carenatura e imperiali corretti.

Bagagliaio Z Pirata, ed. 2015 (art.6020) . Foto © da http://www.tinussie.nl/modelrr/collectie/specials/

Bagagliaio Z Pirata, ed. 2015 (art.6020) . Foto © da http://www.tinussie.nl/modelrr/collectie/specials/

C’é anche in versione XMPR e UMTR

Bagagliaio Z XMPR di Pirata (art.6011, serrande grigie)- da http://trenini.jimdo.com

Bagagliaio Z XMPR di Pirata (art.6011, serrande grigie)- da http://trenini.jimdo.com

Bagagliaio Z UMTR di Pirata (art. 6010)- da http://trenini.jimdo.com

Bagagliaio Z UTMR di Pirata (art. 6010)- da http://trenini.jimdo.com

La svizzera Wabu ne ha realizzato una versione Cisalpino.

Carrozza D - Wabu 180.003

Carrozza D – Wabu 180.003

Pubblicato il 6 maggio 2017

Il Brennero (o meglio, la sua linea ferroviaria) fa 150 anni ad agosto. Sarà festa, ma in tono un po’ minore rispetta ai festeggiamenti per i 125 anni che videro un ICE tedesco incontrare un ETR 500 italiano al Brennero.  Ne parleremo a tempo debito, ma anticipiamo in parte l’argomento perché l’Austria i festeggiamenti li ha già iniziati, con una sponsorizzazione ferromodellistica.

Le ferrovie austriache (ÖBB) hanno postato il 2 maggio sulla loro pagina facebook la foto di una Taurus (la 159) con livrea celebrativa per il 150 Jahre Brennerbahn (150 anni della Ferrovia del Brennero).

Taurus in livrea celebrativa “150 Jahre Brennerbahn”, foto © ÖBB dal loro profilo facebook

Continua a leggere »